sabato 2 agosto 2014

First Anniversary & Mickey and The Mouses



Rieccomi in questi primi di agosto..
Pensavate di esservi liberati di me per un po'? No no, torno a scrivere e a postare qualcosa...anche per 'celebrare' il primo anniversario del blog...


Primi Bilanci



Un anno fa, all'incirca, ideavo (e a stretto giro materializzavo) l'avvio di questo blog. Ero pieno di dubbi, molti blog stavano (stanno) chiudendo e l'attività dei protagonisti si stava (si sta) trasferendo su facebook o su altri social network (con reali vantaggi?). In più c'erano i rischi connessi alla condivisione di materiale sonoro in alcuni casi fuori dalle autorizzazioni (più per la possibilità di contattare tutti i coinvolti). Tante pippe mentali insomma, che dovevo fare..

In questo primo anno ho cercato di favorire l'ascolto di musica che non avevo ancora visto condivisa in altri luoghi virtuali (perchè prima di avviare ho seguito altri..) e di concentrarmi sui reperti sonori fuori catalogo (realizzati da etichette oggi 'defunte') o autoprodotti. Ho accompagnato queste mie condivisioni con alcune storie di corredo, non capendo mai fino infondo se quel che mi andava (andrà) maggiormente di fare era (sarà) cercare di narrare alcune cose o di condividere semplicemente un particolare prodotto musicale..'a noi piace un casino confonder le idee, però ci piacerebbe molto di più farvi ballare..ve lo garantisco..'

Comunque credo che raccontare qualcosa sia davvero il mio compito principale qui (anche se in molti verranno in questi paraggi solamente per incassare l'allegato sonoro e basta...c'est la vie bellezza!)..
Nel rielaborare certi fatti (cercando di non revisionarli, anche se è difficile --> la mia soggettività è insopprimibile), ho cercato di farlo nella maniera più oggettiva e rigorosa possibile, non sempre ci sarò riuscito, non sempre ci riuscirò.

Dato saliente per me sono stati i commenti che ho avuto il piacere di leggere scritti da ex componenti di band o da persone comunque interessate a quel che ho tentato di percorrere nel blog. Molti anonimi si son palesati per saluti, gradimenti e integrazioni.  Ringrazio tutti (anche i posteri toh!)

Tutto finora è filato liscio (o quasi). Mi auguro continui così. Ho cercato di ragionare bene ogni uscita e nel futuro tenterò di fare altrettanto (stando moderatamente attento a non cozzare platealmente contro gli interessi del comunque generoso 'revival commerciale'..). 
Non sarà facile, anche in futuro, aggirare le mille tagliole italiche che potrebbero propormisi lungo il cammino (si preparano tempi difficili per la 'vita' sul web ---> specie da quando esiste un nuovo regolamento emanato arbitrariamente dall'autorità per le telecomunicazioni..). Intendo comunque, primariamente, riuscire a non urtare le sensibilità di qualcuno di quei protagonisti wave per cause legate alle condivisioni documentali che propongo qui (su cui non ci guadagno niente). 

La trama di questo blog cercherà di rimanere la medesima anche per il futuro..finche' si potrà andare avanti, finchè avrò materiale che mi interesserà condividere, finche' avrò qualcosa da raccontare, finchè avrò voglia..finchè..finchè...


Ok, compiuti questi bilanci approssimaviti (spero non molto retorici), in alto i vostri cuori...per questo primo anniversario (oddio che angoscia gli anniversari..non amo le ricorrenze...diciamo che sto cavillando strumentalmente come sempre..) eccomi ottemperare ad un auto-promessa condivisoria svolta proprio un annetto fa, quando a Rimini vagheggiavo l'intento di condividere qualcosa dei....




MICKEY AND THE MOUSES





Ritorno a parlare di questa band (più diffusamente anche) perchè mi sembrava potesse abbinarsi bene al tema de ' l'anniversario estivo '...

D'estate infatti si pensa al mare (qualcuno che leggerà qui magari sarà pure al mare)..in molti in questo periodo per stemperare la calura (oddio, non che ce ne sia stata molta..) si andranno anche a tuffare, a fare balneazione...che cosa c'era di meglio da 'offrire' (ho pensato) se non condividere qualcosa di un gruppo che amava definire (calzantemente) il proprio stile musicale come balnear rock!
Ecco che ho ripreso un po' in mano le tracce di questa band (che apprezzo moltissimo, per l'originalità vera dimostrata nel periodo di attività) e ho lavorato un po' per sottoporvi un prodottino musicale speciale, proprio per l'occasione...

Per me i Mickey and The Mouses sono stati una band importante (lo ribadisco meglio anche qui) della primissima onda italiana, certo un po' lontani dai fastosi alfieri della darkeggiante onda fiorentina o di altre primissime scene locali (con tutte le loro peculiarità). 
Erano di Cattolica, marginali se vogliamo. Si sbatterono molto per farsi conoscere un po' e per un breve periodo ci riuscirono.
Furono invitati ad alcuni contest (come ad esempio il RockVillage del 1983 ad Ostia) e suonarono nei più importanti club della riviera adriatica (dai mitici Slego -Rimini- e Aleph Club -Gabicce Mare- al Nirvana di Ravenna) e riuscirono anche ad esibirsi in TV (su Rai 3 ad Orecchiocchio..) ed in uno dei templi della capitale della wave italiana, al Manila di Firenze. 
Non fu una band che riuscì a sfondare ok! ma alla fine in quante 'sfondarono'? la maggiorparte implosero nell'impossibilità di concretizzare.... 
I nostri topolini da spiaggia sono importanti da ricordare perchè (secondo me) provarono autenticamente a sondare una via del tutto italiana alla new wave. Un esperimento purtroppo che trovò apprezzamenti soltanto nel mondo limitato del rock alternativo italiano di allora, fra i soliti addetti ai lavori e i pochi interessati fuori dal mondo delle solite canzonette.

I protagonisti di questa avventura musicale (tra l'80 e l'84) furono: Pierluigi Gasperoni chitarra, Luigi Silvori batteria, Mirco Monticelli basso (e occasionalmente chitarra), Alfredo Ferrucci voce e Pierangelo Caforio tastiere. 
Al loro fianco nelle loro attività furono poi altre due figure essenziali: Andrea Dubla (sul fronte 'marketing') e Maurizio Castelvetro (addetto ai canali 'mass mediali').

Perchè sopra ho detto che furono autenticamente originali? La loro musica è abbastanza eloquente in questo (sentendo ve ne accorgerete..). Pur ascoltandone tanta di new wave italiana ed anche estera (parecchia anche 'minore') non ho mai rintracciato niente di simile a quanto cercarono di proporre i Mickey and The Mouses.
La definizione Balnear Rock è davvero azzeccata. C'è tutta un'estetica ritmica oltre che iconografica (sempre imbastita dalla band) che porta in questa particolare dimensione musical-artistica.

Mescolarono nella loro proposta musicale moltissime cose, guardando ad un certo passato, soprattutto italiano (--> a quel mondo tra gli anni 50 e inizio 60 pieno di bulli da spiaggia e buon costumi da infrangere), e riadattando certe tendenze del loro presente in una chiave sorprendentemente personale. 
Condirono il tutto con un'abbondante spruzzata della loro tipicità locale, facendosi paladini di quello spirito romagnolo più autentico, quello bonario e gradasso (anche grasso a volte), pieno di pungente ironia. Incarnarono, esasperandolo, questo loro mondo di appartenenza e al contempo lo criticarono dal di dentro, prendendo in giro soprattutto l'industria del divertimento di allora.

Curiosate qui (ne val la pena!) per saperne di più  http://castelvetro.info/mickey/mikipedia/mikipedia.htm o anche qui per visionare reperti grafici http://castelvetro.info/mickey/home.htm .

Ricordatone le gesta (narrate meglio stavolta), non mi resta infine che agevolarvi l'inserto sonoro organizzato da me con diverso materiale 'topolesco'...


'Collection 1981-1983'


Demo '81

+

2 Brani Live in Cattolica (1981)

+

Shake The Albergator / Detectives (7'' 1982)

 +

3 Brani Live in Rimini (1983)


Ecco quanto di meglio mi è stato possibile di ripulire e di sistemare riguardo questa band. Non è un'uscita ufficiale nè una raccolta strutturata da altri...diciamo che è una mia composizione omaggio (a voi che giungete qui) e di tributo ai Mickey and The Mouses.

All'interno della cartella di ascolto troverete il materiale in ordine cronologico, giusto per favorirvi un piccolo viaggio nel mondo musicale -un po' pazzo- di questi 'musicisti da spiaggia' (vestivano anche alla marinara sul palco!). 
Un mondo tra il serio ed il faceto, che musicalmente risentiva di diversissime influenze: dalla new wave (quella dei DEVO e degli Oingo Boingo ad esempio) al post-punk (quello più funkeggiante magari, stile The Fall), dal liscio da balera allo shake d'inizio anni 60, fino ai ritmi caraibici passando per chi sa quali altre citazioni (chi più ne ha più ne metta insomma!)
Ho l'impressione che i 'nostri' sentissero tantissima musica per arrivare a concepire un simile guazzabuglio, soprendentemente armonico però!

I brani erano quasi tutti cortissimi (al massimo 3 minuti) sempre sparati con frenetici ritmi --> Forse nella bulimica offerta romagnola speravano di poter attirare l'attenzione, anche se per poco, di un pubblico all'eterna ricerca d'altro, sempre distratto dall'idea della prossima cosa da fare per divertirsi. 

Con ironia si crearono il loro spazio..anche se, alla fine, bisogna riconoscerlo (ad un attento ascolto) questi 'tipi/topi da spiaggia' erano fondamentalmente abili musicisti, ci sapevano davvero fare con gli strumenti: chitarre sincopate, colpi di synth e di giocattolini elettronici spiazzanti e geniali, rullate di batteria da far invidiare percussionisti africani, un basso sempre stiloso etc... Il tutto interpretato da una voce davvero all'altezza.
Buon Ascolto...


Description of the Collection in english: today for you, international friends, a sort of collection (made by myself) with all the remarkable recordings of the Mickey and The Mouses band (Cattolica, Emilia-Romagna region 80-84 http://castelvetro.info/mickey/home.htm ). A great selection thinked for summertime moments -but not only- in a perfect balneral style (following the definition of the band) with all the best tracks from the whole period of this original musical experience. In sequence you can find their first demo tape (without cover, i'm sorry!) recorded in 1981, some live tracks (1981-1983) and their only one official 7 inches produced in 1982 by L.M. Records (a little label from Bologna, important for the early italian wave, especially in this zone). The musical mix built by the band was really various: new wave, post-punk, caraibean rhythms, 60s twist, surf rock, traditional dances of romagna etc. An enjoyable sound to encourage the mood !

Please Enjoy

http://www.4shared.com/zip/b5adI9Ooce/Mouses_collection_81-83.html


Saluti/Greetings.



11 commenti:

  1. Innanzitutto vorrei farti gli auguri per il compleanno; un anno di vita nel terribile mondo del web non è affatto poco.
    Un blog come il tuo andrebbe tutelato dal ministero della cultura altro che rischiare di finire nella tagliola dei solerti censori del web sponsorizzati dalla SIAE.
    Il materiale musicale che proponi richiede uno spazio adeguato per non perdersi...e di blog come il tuo non ce sono tanti in giro.
    Anche io che ascolto musica da quando ero un embrione non conosco molte delle band (se non di nome) che hai trattato in questo primo anno. L'utilità del tuo blog è indiscutibile come anche la qualità dei suoni e dei post. Si vede e si sente il grande lavoro (e sottolineo grande) che c'è dietro.
    Interessantissimi anche questi Mouses...manco a farlo apposta non li conoscevo.
    Un saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei un nume tutelare Ant! grazie per i reiterati attestati di stima e per i presenti 'auguri'. Alla fine cerco soltanto di favorire quel che posso, basandomi suoi miei gusti e su quel che ho cercato di organizzare in termini di conoscenze...come fai tu (con altrettanto merito) nel tuo spazio ed anche altri con i loro blog. Chi favorisce un po' di musica fuori dal solito regime Radio-Tv è quasi un eroe oggi, guai a cercare stellette però: humiltè, libertarietè e fraternitè...sorbole! Ciao...

      Elimina
    2. Felice poi di averti favorito un incontro con questi Mouses, molto estivi e in grado di tirare su' il morale un po' in tutte le stagioni...ciao 2

      Elimina
  2. Grazie,
    Eh si non è facile sopravvivere al fronte, fuori dai confini della solita cloaca nazional popolare e del mondo di plastica mainstream.

    Attendo altre leccornie...
    ciao

    RispondiElimina
  3. STRAQuoto Ant in tutto e per tutto! Buon anniversario!
    E...questi topolini da spiaggia...egoisticamente, caldamente, implodendo di entusiasmo, dico: erano proprio quello che ci voleva! GRAZIE come sempre.
    S.

    RispondiElimina
  4. Grazie S...è visibile il tuo gradimento ! Grazie anche per gli auguri d'anniversario..a brevissimo con un nuovo post..saluti concitati :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho convinto dunque lo scrobbler a fare il suo dovere! ;) A presto! :) S.

      Elimina
  5. Ciao, devi continuare così, seguendo istinto e fiuto, bravo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci si prova Enrico...grazie per il sostegno !

      Elimina
  6. Ciao Grucio,
    sono Andrea Dubla responsabile marketing del gruppo.
    Abbiamo letto le frasi lusinghiere che hai scritto su di noi proprio nel giorno in cui abbiamo fatto una cena tra di noi topi. Ti ringraziamo.
    Se vuoi fare quattro chiacchiere con noi oggi siamo disponibili.
    Un cordiale saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Andrea,
      Fantastico trovare un tuo messaggio qui. Potete senzaltro contattarmi alla seguente mail: ondanera@live.it Così ci conosciamo più direttamente, ovviamente Grucio è uno pseudonimo..ciao e grazie ancora per l'apprezzamento !

      Elimina