giovedì 30 ottobre 2014

Rare Garage & Psych Week in Rome: Day 4, The Kim Squad



Eccoci qua per la quarta giornata della Roma neo-60s...oggi finiamo in compagnia dei....




THE KIM SQUAD





Un altro progetto decisamente interessante e che dovrebbe dire qualcosa ai conoscitori del genere...un bel progetto animato e fondato da un'altra figura chiave della Roma neo-garage & psych anni 80: François-Regis 'Kim Squad' Cambuzat...





Un tipo con una storia particolare (sotto troverete un link opportuno per ragguagliarvi) e che ha sguazzato nell'alternativa di vita fin da..sempre...che è diventato romano d'adozione nella seconda metà degli anni 80, quando ha trovato nella capitale italica l'ambiente ideale per poter cominciare a portare avanti (assieme a dei co-affini, evidentemente) la sua musica.
Lo fece all'inizio proprio con questi The Kim Squad --> Il primo nucleo di quel giro di persone che sarebbe poi confluito nel più esteso (di nome e per coinvolgimento di persone) progetto chiamato Kim Squad & Dinah Shore Zeekapers (con variante finale a volte indicata in 'Headbangers' --> al posto di Zeekapers).
Un bel discorso musicale interpretato oltre che da François-Regis (come brillantissimo vocalist e compositore) anche da altri validissimi musicisti, tra cui: Elena Palmieri (basso), Angelo Pinna (batteria), Giorgio Curcetti (chitarra, già incontrato nei Garbages..) e Roberta Possamai (tastiere).

Per andare nel merito della vicenda, dei Kim Squad possiamo dire che sono stati  certamente uno dei progetti più importanti del movimento neo-60s romano anni 80. Lasciarono infatti a noi posteri (forse!) la perla massima mai prodotta da parte di tutto questo turbinio di band capitoline, un fantastico lavoro su vinile oggi ricercatissimo: l'Lp 'Young Bastards' (---> prodotto nel 1987 niente meno che dalla Virgin, con regia sapiente di uno sconosciuto Oderso Rubini..).
Un Disco che vendette allincirca 100.000 copie e che valse a Cambusat e soci tournèes anche all'estero...

Oltre a questa importante uscita i Kim Squad si fanno ricordare anche per aver vinto a mani basse il terzo concorso 'Indipendenti' organizzato dalla rivista Fare Musica e per aver parteciperano a due importanti compiltion su Lp: 'Rockbeef' e soprattutto 'Lucifer's Friends' (che DOPO i due volumi di Eighties Colours è -a parere del sottoscritto- LA compilation neo-psych/garage più importante degli 80 italiani).

Un'esperienza rilevantissima quindi, interrotta (ufficialmente?) intorno al 1990, quando Cambuzat decise di abbandonare il suo primo e fortunato pseudonimo romano e di 'farlo fuori' letteralmente col disco: 'Uccidiamo Kim'. Un lavoro che avviò (assieme al suo precedente come solista -Notre Dame des Naufrages-, già fatto uscire col suo nome di battesimo) la sua nuova fase di musicista, più dedita all'avanguardia musicale e a quel sound che oggi viene definito come post-rock. Da qui altre collaborazioni e tanta musica...

Per saperne di più sul geniale François-Regis Cambuzat c'è questa sua bella (e corta) biografia http://www.lacasadellagrancetta.it/?p=492  e per seguirlo nei suoi ultimi interessanti movimenti (dove si accompagna con figure di fama internazionale del calibro di Lydia Lunch -sic!-) vi consiglio il sito del progetto Putan Club http://www.putanclub.org/putan_club.html  .

Beeeene, dopo questa più o meno succinta presentazione del personaggio e del suo primigeneo progetto, ecco a voi quello che sembra esser stato uno dei pochi demo prodotti dai Kim Squad...il self-titled sottostante...



'The Kim Squad (demo 198x)'





Un lavoro purtroppo senza precisa datazione che credo sia stato prodotto nei pressi dell'uscita dell'unico Lp dei Kim Squad più 'allargati' (qualcuno in caso potrebbe fornire aiuto nello stabilire un anno preciso per la realizzazione di questa cassettina..).
Un gran bel demo vi dico subito, cari miei / e care mie, composto di ben 8 brani, registrati in un qualche studio romano e segnato indiscutibilmente dal grande estro di Cambuzat. 
Una cassetta, dirò secondariamente, per certi versi molto atipica a livello di sound, condita di psichedelia (guardando ai Velvet Underground, sentire la intro del primo brano...) ma fino ad un certo punto, segnata più che altro da un citazionismo blues, qui declinato con toni a tratti anche lancianti (forse sul modello di quel che faceva sul finire degli anni 80 un certo Nick Cave..).

Le liriche son tutte ben ispirate e il cantato si esprime anche in italiano (..oltre che in francese, lingua madre per François..). Atmosfere definitivamente molto malinconiche e intimiste (neo-classiche anche, per via dell'uso del piano), che cedono il passo di tanto in tanto anche a momenti di vivacità ritmicità.

Insomma, vista la qualità (che è forse solo approssimativa in alcuni passaggi, ma per via della vetustà dovuta alla rovina del tempo, a cui ho rimediato come ho potuto, non certo alla caratura compositiva) e l'alta dose di buona creanza (soprattutto tecnica, anche se non so' precisamente dirvi chi coadiuvò in questo lavoro il bravo 'Kim'), vi consegno un lavoro davvero gustosissimo, da ascoltare magari in un attimo di pace e di riflessione umana...Buon Ascolto !


Special Rare Garage & Psych Week in Rome --> Day 4, description in english: Another pearl from the roman neo-garage & psych movement based in Rome around the 80s, a work from the very important ensemble The Kim Squad (second half of the eighties). One of the best bands of the 60s rock revival in Italy, here with a short formation, maybe before to call itself Kim Squad & Dinah Shore Zeekapers/Headbangers, animated by the brilliant musician François-Regis Cambuzat (today in a project with Lydia Lunch: http://www.putanclub.org/putan_club.html ) and maker of the great Lp record 'Young Bastards' (Virgin 1987, 100.000 sold copies !). This special demo is 8 tracks work marked by some experimental tendencies, influenced from psychedelic rock (The Velvet Underground mostly) and from the most sick blues (maybe following what Nick Cave was making in the same years of this release..). A very good tape, cleaned at my best (maybe not in a miraculous way..).


Please Enjoy

http://www.4shared.com/zip/XlG_qtuNba/The_Kim_Squad_demo.html


Ringraziamenti al solito F.d.P. per l'originaria condivisione e appuntamento a domani per la prossima proposta neo-sixties romana.


Saluti.


7 commenti:


  1. Simpatico articolo !

    Vorrei fare alcune precisazioni.

    Effettivamente (nella line-up che ho conosciuto) la
    denminazione era Kim Squad & the Dinah Shore Headbangers.

    A sorpresa François volle cambiare nel titolo del disco
    all'ultimo momento Headbangers con "Zeekapers" che in
    olandese (??) significa più o meno filibustieri.


    Il disco era arrivato con il concorso Indipendenti 1987
    (era in pratica il premio assegnato ai vincitori)
    ed era una prod indipendente di Mr. Rubini, che non era
    propriamente più un novellino all'epoca

    Dubito molto che il LP abbia venduto tanto, ricordo che i
    ragazzi si lamentavano della pessima distribuzione della
    Virgin

    Pare che nella finale abbiano stracciato la concorrenza
    (e c'erano veramente delle situazioni toste e preparate
    altro che X-Fottor e simili) ...e che F. sia stato
    assalito da una frotta di groupie scatenate

    Merito di François, un animale di scena come se è visti
    pochi da queste parti

    va detto che contribuiva il fascino oscuro di Elena
    "la Pallida" e la bionda Roberta (che era proprio una
    gran gnocca !) e il sound del suo organo "Himmond" (così
    lo definiva lei scherzosamente)

    A mio avviso solo i yugorockers Ekaterina Velika dei tempi
    migliori, o i francesi La Souris Déglinguée potevano reggere


    La demo è la prima volta che la vedo... ad occhio e croce
    dovrebbe essere del 84 o 85.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simpatiche e ottime integrazioni Zio Fanale. Per me è uno scandalo che certe storie musicali di assoluto rilievo siano cadute nel dimenticatoio e quella di Francois e soci di allora è certamente di assoluto rilievo. Ad ogni modo, tengo a sottolineare che la tiratura di vendita del disco l'ho trovata citata su di una fonte ufficiale dell'epoca. La virgin aveva mercato estero (dove fecero anche delle tournée i Kim Squad) ed è quindi presumbile che realizzarono ottime vendite (oggi sono numeri inimmaginabili). Poi magari si poteva fare meglio, da qui potevano diventare un'importante e stabile band di levatura internazionale (fai due ottimi paragoni..), se solo avessero continuato, se fossero stati supportati meglio, se..se... i soliti se da contesto italiano. Ho il sospetto tu sia stato tecnico audio in qualche studio romano...Ad ogni modo grazie per l'info (ad occhio) sulla tape, io propenderei per l'85-86 ma anche il biennio precedente è possibile...aggiungimi su gmail che così mi racconti altro! saluti G.M.

      Elimina
  2. Ma vedi, per Virgin era una regalia, probabilmente a costoro non gliene fregava
    una mina, e poi si abbonda di storie italiche sulle cifre di vendita gonfiate !

    Credo ai ragazzi premesse più la promo che la grana, che comunque non
    avrebbero mai visto

    Poi è la solita storia, come Il Greco in UK, great expectation, poi chissà
    perchè tutto a putas... (tra l'altro è ancora vivo, anche se ha cambiato un
    pò stile... oud e bouzouki !!)

    Va rammentato che ci sono messi l'incidente a Giorgio, e poi François
    già tirava verso altri lidi musicali e non...

    Inoltre il contratto li aveva bloccati, c'erano molte situazioni che si erano
    interessate

    PS
    Non sono quello lì, non sono manco romano, ma a quei tempi circolavo
    spesso in capitale



    RispondiElimina
  3. La demo in download non è quella di cui si parla nell'articolo (quella conteneva Macaibo, On the Sunny Side of C.V., Serge Est En Salaud, Day Day Day e L'amour) ma trattasi di un lavoro successivo poi stampato con il titolo di Francois Regis Cambuzat canta Il Gran Teatro Amaro.
    Saluti.

    Lys

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve Lys, grazie per il messaggio e per l'input di precisazione. Attenzione però nell'articolo ho messo un 'credo' infatti e ho lasciato la datazione in sospeso...a distanza di anni (sono passati 2 anni da quando ho postato questa tape) posso quasi affermare con certezza che la demo in questione sia successiva all'uscita del disco e databile tra l'89 e il 90, quando i Kim Squad tolsero (per ragioni di contratto con la Virgin..) dal nome le varie appendici (Headbangers e Zeekapers)e cominciarono a cantare prevalentemente in italiano, prima dell'avvio della carriera da solista di Francois...la demo che dici tu del 90 non ha gli stessi brani ed è firmata solo da Francois senza gli altri Kim Squad... https://www.discogs.com/Fran%C3%A7ois-Regis-Cambuzat-Il-Gran-Teatro-Amaro-Fran%C3%A7ois-Regis-Cambuzat-Canta-Il-Gran-Teatro-Amaro/release/6536457 saluti G.M.

      Elimina
  4. Ah...la demo comunque è esattamente del 1988.

    Lys

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fonte? :) Potrebbe essere anche il 1988 in effetti, escluderei il 90 (visto che è l'anno della morte di Kim..). In alternativa resta il 1989 (visto che prima del 1987 non puo' esere...). saluti

      Elimina