sabato 10 maggio 2014

Ravenna Punk/Wave & Entropia



Basta ! Sveglia ! Il blog è tornato..pittarosso ! pittarosso !..un altro post a più non posso !

Rieccoci ! Amici, compagni, amiche e compagne...lettori occasionali, sopravvenuti o già acquisiti...giriamo ancora..la giostra si sposta a Ravenna...

Già, Ravenna...mirabilandia, l'Italia in miniatura...una bella terra, ricca di iniziative...i CCCP avrebbero dovuto scrivere anche Romagna Frenetica oltre ad Emilia Paranoica...la romagna terra di divertimento preconfezionato, svago da sballo (ma non solo eh ! che non si offenda nessuno..)...in mezzo a questo contesto sul finire dei 70, all'alba dell'era 'Riviera come metà di bulli e pupe da spiagge e discoteche' (cit.), cominciarono anche qui a darsi da fare diversi personaggini e a creare un bel giro di musica punk wave !

Quali fra i progetti di nuovo rock dovrebbero venire in mente per primi, pensando a questo territorio?

Io un po' di idee ne ho...

La Punk Wave a Ravenna e Provincia

Due furono sostanzialmente le big band che si mossero fra le prime in questo movimentato areale: i N.O.I.A. e i S.I.B.
Due band acronomiche nel nome che sono di diritto nell'albo più pregiato della punk wave italiana (magari in due generi diversi..).

N.O.I.A.

Rare picture from 1978

I N.O.I.A. iniziarono quando praticamente ancora quasi tutti i musicisti di rock alternativo, soprattutto in Italia, pensavano ancora al prog. Questo manipolo di ragazzini, 'guidati' già allora dagli eclettici Davide Piatto e Bruno Magnani, già dal 78 abbracciarono una causa già pienamente wave, incarnando in maniera avanguardistica una delle prima band synthpop della penisola. Faro principale di ispirazione iniziale fu il krautrock tedesco, quello più elettronico, quello dei Kraftwerk per intenderci. 
Tra il 78 e l'82 animarono la loro zona con un elettro-rock mai sentito prima, neanche nel resto dello stivale. Le testimonianze sonore di questo loro primo periodo sono confluite recentemente nell'ottima collection 'Unreleased Classics' (per chi volesse indagare..). 
Poi dopo questa prima fase il gruppo si sarebbe condensato in un trio (Magnani-Piatto e Giorgio Gianni), approdando ad un conclamato corso italo-disco, notevolemente apprezzato nei dancefloor dell'epoca. L'Italian Records di Rubini avrebbe esaltato questo percorso producendo diversi dischi dei N.O.I.A.. Una band mitologica, soprattutto nella prima fase...

S.I.B.



I S.I.B. (nome ricavato da un brano dei DEVO) sono stati invece una delle più folgoranti esperienze punk della prima era italica. Partiti nell'80, in due anni smossero parecchio nella loro zona e non solo. 
Su discogs è narrata la loro storia (in inglese, ahimè per alcuni di voi): http://www.discogs.com/artist/790616-SIB?anv=SIB 
A me interessa qui rilevare che furono una delle prime esperienze punk italiane ad arrivare all'agognato 'Elleppi'. Nel 1981 fecero infatti uscire 'The Third World War', per la LM Records, con in copertina la faccia di Reagan tagliuzzata (mica pavidi sti tipi...). Come stile influirono su molte band del loro circondario: la loro musica variava tra punk 77, post-punk fino ad accenni pienamente punk hardcore. Band gloriosa del primo punk nostrano, nientaltro da aggiungere.

Intanto oltre a queste due esperienze si mosse anche altro nel ravennate. Altre band si ricavarono ottimi spazietti. Vanno ricordi ad esempio i Do-Po (che fecero un bel 45 giri sempre con la L.M. Records nel 1981, ottimo synthpop) o i Forse! (che fecero ottime cose intorno alla metà degli 80, strimpellando agguerrito post-punk) o ancora i The Streamers (che fecero anche due dischi con la mitica label fiorentina Sound City Records). 
Sono poi da segnalare i due progetti post-N.O.I.A. che furono avviati al termine di questa esperienza: i Rebels Without a Cause fondati da Davide Piatto (una band garage che arrivò anche al disco con l'Electric Eye Records..) e i Sacred Circle alimentati invece da Bruno Magnani (compagine elettro rock che purtroppo sembra non aver lasciato tracce produttive).
 

La Scena Wave a Faenza

Un piccolo discorso a parte lo merita la scena faentina. Se non altro per parlare di una produzione su disco che al tempo fu più unica che rara: 'Cover Versioni Originali dalla Città Bianca'. Questo disco prodotto dalla Urgent Label/Materiali Sonori nel 1986 si contraddistinse proprio per la curiosa iniziativa del radunare in una compilation delle produzioni musicali realizzate in studio da 4 band o progetti new wave di una piccola cittadina: appunto, quella di Faenza. 
L'iniziativa nacque da un'idea di Giordano Sangiorgi, oggi conosciuto come principale animatore del MEI, il Meeting delle Etichette Indipendenti, l'appuntamento che si svolge annualmente proprio nella città bianca (bianca per ragioni storico-politiche...indagate se volete).
Sangiorgi radunò intorno a questo progetto 4 esempi di mirabile new wave faentina:


Kriminal Tango


Compagine fondamentalmente synthpop con un sound molto gradevole. Ho trovato questa loro pagina dove potete ascoltare qualcosa: http://www.saxrecordings.com/?page_id=167


 (Rodolfo) Santandrea


Artista solista coadiuvato nelle sue realizzazioni da vari ed ottimi musicisti (anche da un mitico compositore quale Amedeo Tommasi). Fu certamente una delle figure più in vista di tutta la wave ravennate. Dopo gli esordi più pop wave (che lo portarono anche a Sanremo nel 1984, con la sua hit synthpop 'La Fenice') seppe ricavarsi un percorso musicale anche sperimentale (che lo accompagna nei suoi lavori ancora oggi). Rodolfo ha deciso di condividere gratuitamente la sua discografia su you tube: https://www.youtube.com/playlist?list=PLwPrn-_K3wgEFcB81faSFuqK7susIFbQr . Ve ne consiglio l'ascolto, i primi due album sono molto interessanti (soprattutto il secondo, dove sperimentò molto, fondendo musica antica con elettronica e suggestioni anche vagamente industriali e neo-folk).

Reverse


Gruppetto rock wave con buone basi post-punk ma decisamente dal sound rilassante e poco darkeggiante. Interessanti anche loro. Ecco una loro formazione: Luciano Berrazzoni basso, Francesco Malliani chitarra, Susanna Merri sax/voce/synth, Paolo Trioschi voce/tastiere, Enrico Montanari batteria, Daniele Tozzola.

Genitals


Quintetto piuttosto in vista all'epoca e che al tempo seppe lasciare più di una traccia: oltre alla compilation faentina riuscì a partecipare, sempre nella seconda metà degli anni 80, a due selezioni proposte dall'etichetta piemontese Snowdonia. Post-Punk nervoso e divertente.

Per ascoltare la presente compilation gironzolare sul blog Venus Plus On potrebbe non risultare vano...tipo qui:  http://venuspluson.blogspot.it/2011/09/aavv-cover-versioni-originali-dalla.html


Ecco, svolta tutta questa analisi, sarà rimasto qualche progetto di cui parlare? Certamente si...di un altro, in particolare, posso sicuramente cercare di narrarne un po'...trattasi dei protagonisti dell'allegato sonoro odierno........gli.......


ENTROPIA



Dirò subito però che purtroppo! sulla band protagonista dell'odierno inserto sonoro non dispongo di numerose informazioni (la foto anche, come vedete, è piuttosto rimediata..). Di sicuro partirono nel 79 (già con questo nome? probabile) e si ressero sulle sorti di uno dei più apprezzati (anche oggi!) batteristi ravennati: Davide 'Jimmy' Geminiani (lo stesso che avrebbe animato anche altre band punk/wave della zona: Le Zanzare Selvagge ad esempio, Imola 83-95). Alle tastiere nella formazione del presente demo Piero Patuelli, alla voce e al basso Alberto 'Zambo' Bertozzi e alla chitarra Angelino Dardi.
Gli Entropia erano originari di Lugo, una ridente cittadina ravennate, e cercarono di agganciarsi totalmente alle sonorità che provenivano da oltre-manica (magari interpretandole in uno stile personale, come fecero anche gran parte della band italiane di allora). Realizzarono un paio di demo in studio e fecero diversi concerti durante tutto l'arco della loro carriera. Stilisticamente il discorso musicale di questa ottima compagine rock puo' però essere diviso in due fasi: una prima parte più post-punk new wave (79-86) e una seconda più neo-prog o blueseggiante (87-92). Sul tubo trovate diversi brani del loro secondo periodo: https://www.youtube.com/channel/UC6uUpB5uVwo04Yg_Z1_Y8-g

Io qui vi propongo il loro demo del 1984, che testimonia la prima fase della band...

'NoNseNse' (1984)


NoNsenNse è un demo assolutamente interessante, forse abbastanza sfaccettato a livello stilistico. Le influenze furono certamente diverse (funky, synthpop, financo un po' di reggae) ma il sound risulta principalmente innervato di robuste strutturazioni post-punk (anche oscurette a volte). I brani che preferisco sono sostanzialmente tre: 'Tunnel', '1.9.8.4.' ed 'Electric Pleasures'. Nel flyer di questo lavoro è segnalata la presente formazione: Zambo voce e synth, Mao batteria, Orecchia basso e voci (nel brano '1984') e Jaffa chitarra e basso (sempre nel brano '1984')
Un lavoro energetico e a tratti molto suggestivo, che spero vi farà passare un buon fine settimana...

Description of the tape in english: today i'm glad to share a very good demo tape from the band Entropia, an underrated wave project from Riolo Terme (Ravenna - Emilia Romagna region). The sound is principally post-punk (brilliant post-punk in many passages !) but we can hear, here and there, other different influences: synthpop, funky, reggae (only in a song...). After this release the band will change style, following a new-prog road.

Please Enjoy

http://www.4shared.com/zip/nQlJmfslce/Entropia_demo1984.html


Il presente post lo dedico alla memoria di Cinzia 'Tracy Crazy' Sirotti dei S.I.B., recentemente scomparsa.

Saluti.



10 commenti:

  1. Molto, molto interessante.
    Devo dire che a parte i S.I.B.di Tracy Crazy (R.I.P.) ignoravo quasi completamente tutto ciò, con grande colpa (e senza attenuanti).
    Grazie!

    RispondiElimina
  2. Si, bella scena quella del ravennate...comunque, praticamente tutta l'Emilia-Romagna aveva i suoi bei giri in ogni territorio...per ora sono a quota 3 province di questa regione (Rimini, Piacenza e Ravenna), pian piano le coprirò tutte credo...grazie per il gradimento ricostruttivo. Saluti

    RispondiElimina
  3. Ciao, innanzitutto post fantastico & blog che un po' alla volta mi sto divorando! molto interessante e assolutamente da approfondire!
    in più finalmente forse ho trovato il posto per risolvere un dubbio che mi "tormenta" da un po' di anni... una decina abbondante di anni fa mi capitò di vedere un video di una band della quale non vidi il nome.. era un video in B/N, band assolutamente emaciata e vestita new wave, nel ritornello ripetevano "Rimini, Riccione". purtroppo sono le uniche informazioni che mi ritrovo e sono per giunta abbastanza offuscate essendo passato un po' di tempo.. se qualcuno potesse darmi una mano... grazie mille & ancora complimenti per il blog!!

    RispondiElimina
  4. Grazie molte per i complimenti (reiterati nel breve corso di un commento poi!), è faticoso imbastire ogni scritto ma vedo che ci sono apprezamenti per il mio sforzo: cercherò di continuare finchè possibile...ho avuto una settimana pesantina ma tenterò di inventarmi qualcosa anche per questo week-end (spero di averne modo più che altro, le idee non mi mancano).
    Venendo alla tua segnalazione rebus, su due piedi non saprei risponderti..l'unica band che mi viene in mente che potrebbe aver fatto una canzone con nel ritornello 'Rimini Riccione' sono i Mickey & The Mouses (proprio di Rimini)...sinceramente ho alcuni loro brani ma non mi pare dicano nei ritornelli queste due città, magari è un'altra band...di new wave italiana, anche molto underground, ne ascolto molta, se ne vengo a capo ti segnalerò senzaltro...mi piace risolvere i rebus...anche se preferisco i cruciverba...continua a seguire in caso..saluti !

    RispondiElimina
  5. ciao, sn Jimmy ....il batterista (insomma...l'ex :D ) degli Entropìa... se vuoi... qualche fotina te la posso far avere... niente di chè, (purtroppo a quei tempi nn c'erano i telefonini e di foto nn ne ho molte).. .. cmnq, scatti fatti durante le prove.. nel garage di casa mia ;-)

    RispondiElimina
  6. p.s. complimenti per il blog.... nn è mica semplice trovare tante info ....

    RispondiElimina
  7. Forse posso aiutarti un pò ^_^ ...la formazione oltre a me era composta da Piero Patuelli alle tastiere, Alberto Bertozzi voce e basso), e alla chitarra, Angelino Dardi, che purtroppo ci ha lasciati ancora giovanissimo per un tragico incidente d'auto nel 1992. ..... nel corso degli anni si avvicendarono diversi musicisti anch'io me ne andai e la formazione (con quel nome) cessò definitivamente di esistere con la scomparsa di Angelo.

    RispondiElimina
  8. Ciao Jimmy ! bellissimo scorgere i tuoi messaggi: molto integrativi e con complimenti! Grazie.. Certamente mi interessa approfondire e mettere una foto migliore; se ripassi di qui, questa è la mia mail: ondanera@live.it . Così ti 'interrogo' anche su altre storie rock anni 80 occorse nel ravennate...grandi saluti!

    RispondiElimina
  9. Ero Zambo, il vocalista degli Entropia (quelli del demo Nonsense above) and terrei a precisare che non eravamo di Riolo ma Lugo di Ravenna. Io traslocai a Londra nel 1985 dove tuttora risiedo. Grazie per la gradevole critica ed amazing that someone still listen to it! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentrovato Zambo! La mia fonte romagnola ha toppato nel ricordare la vostra ubicazione..mi spiace,ho già corretto però. Si facevate bella musica e fortunatamente qualche anima buona l'ha riprodotta in mp3 traendo i vostri brani da qualche vetusta cassetta...appena hai lasciato la band gli Entropia si diedero al neo-prog, un caso? Comunque più che rispettabili entrambe le fasi...un saluto e grazie per il commento!

      Elimina